IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE – MODULO C


Come adempiere efficacemente alle prescrizioni del D. Lgs. 81/08 in conformità a quanto sancito il 26 gennaio 2006 in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano

Formazione in materia di sicurezza

Corso progredito

Significato e finalità

Il percorso formativo, integrando la formazione dei Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione, si propone di fornire ai partecipanti le capacità gestionali e relazionali relative alla prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e psico-sociale, e all’organizzazione e gestione delle attività tecnico-amministrative e relazionali.
In particolare i partecipanti acquisiscono le conoscenze relative a:
- sistemi di gestione della sicurezza; organizzazione tecnico-amministrativa della prevenzione;
- dinamiche delle relazioni e della comunicazione;
- fattori di rischio psico-sociali ed ergonomici;
- progettazione e gestione dei processi formativi aziendali.

Il percorso formativo, della durata di 24 ore, è caratterizzato da una metodologia didattica fortemente interattiva e applicativa. Esso prevede il ricorso a esercitazioni, a simulazioni, a lavori di gruppo e ad azioni di Problem Solving che consentiranno di monitorare gli apprendimenti in corso d’opera.

Al termine del percorso formativo è prevista inoltre una verifica orale sulle nozioni acquisite in aula.
L’esito positivo della verifica finale in forma di colloquio consente, unitamente a una presenza pari almeno al 90% del monte ore, il rilascio dell’attestato di frequenza con verifica dell’apprendimento.

La frequenza al modulo C vale per qualsiasi macrosettore e costituisce credito formativo permanente.

Destinatari:

Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione dai rischi.

Calendario:

Un’edizione del corso è conclusa.
In assenza di altre edizioni segnalate qui sotto, si prega di contattare il n. 030.2284511 per conoscere la nuova pianificazione. Per ogni informazione è possibile compilare il modulo sottostante.


Un’edizione del corso è conclusa.
In assenza di altre edizioni segnalate qui sotto, si prega di contattare il n. 030.2284511 per conoscere la nuova pianificazione. Per ogni informazione è possibile compilare il modulo sottostante.


Un’edizione del corso è conclusa.
In assenza di altre edizioni segnalate qui sotto, si prega di contattare il n. 030.2284511 per conoscere la nuova pianificazione. Per ogni informazione è possibile compilare il modulo sottostante.



Contenuti:

Organizzazione e sistemi di gestione
La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione; conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l’individuazione e l’analisi dei rischi; elaborazione di metodi per il controllo dell’efficacia e dell’efficienza nel tempo di provvedimenti di sicurezza presi.
Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI-INAIL, integrazione e confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, etc.). Il processo di miglioramento continuo e organizzazione e gestione integrata delle attività tecnico-amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici).
Il sistema delle relazioni e della comunicazione
Il sistema delle relazioni: RLS, medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, etc. Gestione della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro.
Metodi, tecniche e strumenti della comunicazione, gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica, negoziazione e gestione delle relazioni sindacali.
Rischi di natura psico-sociale
Elementi di comprensione e differenziazione fra stress, mobbing e burn-out.
Conseguenze lavorative dei rischi da tali fenomeni sull’efficienza organizzativa, sul comportamento di sicurezza del lavoratore e sul suo stato di salute.
Strumenti, metodi e misure di prevenzione e analisi dei bisogni didattici.
Rischi di natura ergonomica
L’approccio ergonomico nell’impostazione dei posti di lavoro e delle attrezzature.
L’approccio ergonomico nell’organizzazione aziendale e organizzazione come sistema: principi e proprietà dei sistemi.
Ruolo dell’informazione e della formazione
Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda (D. Lgs. 81/2008 e altre direttive europee).
Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro, metodologie per una corretta informazione in azienda: riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, etc.
Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro: circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi di rete, etc. Elementi di progettazione didattica: analisi dei fabbisogni, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda.

Docenza:

SILVIO BARBIERI - Consulente e formatore, esperto di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro e tutela ambientale nei luoghi di lavoro
LUCA FASANI - Consulente e formatore, esperto di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro e tutela ambientale nei luoghi di lavoro
MARCO BRAGHINI - Consulente e formatore, esperto in materia ambientale e sistemi organizzativi
VALENTINA ABRAMI - Consulente e formatore, esperta di sistemi di gestione della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, di valutazione dei rischi, comunicazione e stress lavoro correlato

Per accedere a facilitazioni economiche contattaci oppure consulta la pagina delle agevolazioni

MANIFESTA IL TUO INTERESSE AL CORSO

Nome(*)

Cognome (*)

Azienda

Indirizzo email (*)

Telefono

Messaggio

Acconsento al trattamento dei miei dati in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679, o GDPR

( leggi le regole per il rispetto della privacy adottate da ISFOR Formazione e Ricerca)

Ricopia il codice che vedi nell'immagine qui sotto
captcha

Informativa sulla privacy

Leggi l'informativa ed esprimi il tuo consenso al trattamento dei dati personali

ai sensi dell’articolo 13 Regolamento UE 2016/679, o GDPR

Fondazione A.I.B. ISFOR Formazione e Ricerca, con sede legale in Via Cefalonia 60 e sede operativa in Via Nenni 30 - 25124 Brescia, Titolare del trattamento, utilizzerà i dati raccolti con il presente modulo per un successivo contatto destinato a dare risposta alla sua richiesta.

Ai suoi recapiti invieremo, con il suo consenso, anche informazioni relative a nuove proposte formative che possano essere di suo interesse.

In ogni momento potrà esercitare i diritti previsti dall’articolo 15 e seguenti del GDPR rivolgendo istanza al Titolare o diritto di reclamo al sito www.garanteprivacy.it.

Ciò premesso il consenso al trattamento dei dati da lei gentilmente forniti si intende espresso con la selezione del tasto invia.